martedì 27 marzo 2007

APERTURA

ciao a tutti,

ho voluto aprire un Blog per Lorenzo perche' oggi ho sentito moltissima gente, tutti piu o meno amici di Lorenzo, ma tutti con la stessa domanda in gola "Cosa possiamo fare?".
Anche io sono rimasto a bocca aperta questa mattina quando mi e' stato inviato il link della pagina del Corriere della Sera: io avevo parlato con Lorenzo il giorno prima della sua partenza per il Dubai.

Penso che chiunque abbia un minimo di buon senso capisca che quello che sta succedendo a Lorenzo non sia minimamente giusto. A prescidere da opinioni personali sul consumo e possesso di droghe leggere (merda, ma stiamo parlando di manco una canna), i diritti di una persona non possono essere ignorati, e Lorenzo ha bisogno di cure mediche speciali, che non possono essere trascurate.

Quindi cosa possiamo fare? Per prima cosa parlarne. Il piu' possibile, con piu' gente possibile, cercando di sensibilizzare chiunque. Poi possiamo scrivere e discutere insieme su quali inziative possiamo cominciare affinche' il Governo Italiano si mobiliti con efficienza.

Ovviamente un mio pensiero speciale in questo momento va a Marco, che cerca di stare vicino a Lornzo, con grande coraggio.

Sono convito che tutti i messaggi che arriveranno rappresenteranno un grande regalo per Lorenzo, che in questo momento ha sicuramente bisogno di tutto il nostro appoggio.

Luca Legnani

13 commenti:

arianna ha detto...

Ciao Luca,
sono Arianna la sorella di Lorenzo . Oggi è stata una giornata finalmente speranzosa. I politici,ansa,stampa, tg , radio hanno parlato del caso...così assurdo ma vero. L'interesse da parte di amici è immenso. Abbiamo ricevuto tante telefonate amici di amici che davano la propria disponibilità,mettevano a disposizione le proprie conoscenze "quelle che contano"per aiutare Lorenzo."Lorenzo non sei da solo tutti ti stiamo inviando la nostra forza la nostra energia la nostra tenacia e voglia di tirarti fuori a tutti i costi. Siamo tantissimi lorenzo, tantissimi, non puoi immaginare quanti ...tutte le nostre energie sono pr te perchè tu possa stringere i denti e tenere duro, sono sicura che ce la faremo" . Grazie a tutti quanti ci date coraggio e speranza. E' bello sapere che ci sono delle persone così vere con un grande cuore che ci mettono a disposizione . Grazie Arianna

romana meggiolaro ha detto...

oggi, dopo aver parlato con marco da dubai per incoragiarlo e gridargli il nostro affetto, ci siamo seduti intorno a un tavolo per parlare di questa drammatica situazione.
subito dopo ho pensato che ciò che sta subendo lorenzo poteva capitare ad OGNUNO DI NOI.
al suo posto avrei voluto il suo aiuto.

arianna siamo con voi!!
Romana e la The Mob

Anonimo ha detto...

ciao Lorenzo,
sono Marta un'amica di Arianna, la notizia della tua carcerazione mi ha sconvolta, sembra un film di fantascenza, in occidente gli assassini girano liberi per le strade e nei paesi arabi per una canna si rischia l'ergastolo..sono senza parole...non ho conoscenze ma se posso essere utile in qualche modo...anche solo con il sostegno morale conta pure su me!

Marco ha detto...

ciao a tutti,
credo che il modo migliore per aiutare Lorenzo sia quello di sfruttare al massimo ogni conoscenza di personaggii pubblici che ognuno di noi ha per far girare la notizia e sensibilizzare l'opiione pubblica. visto che molti di noi lavorano o hanno lavorato in passato con band musicali, personaggi della tv o del cinema, credo sia nostro dovere una volta tanto usare questi contatti per qualcosa di estremamente importante. si possono poi prendere altre iniziative a livello internazionale, presso la corte europea o amnesty international, ma forse sarebbe bene se l'opinione pubblica prima facesse pressione sulle istituzioni italiane perchè compiano i primi passi.
un abraccio a Marco e alla sua famiglia

maki ha detto...

mi sembra che la lettera di luca sia sottoscrivibile da tutti coloro che oggi hanno appreso la notizia.
la mobilitazione, per ora silenziosa, che in poche ore si è creata attorno al caso ha bisogno di occasioni per rendersi visibile. per questo servono idee ma soprattutto un segnale da marco, è l'unico che conosce a fondo la situazione e può valutare l'opportunità di creare clamore attorno alla vicenda. in ogni caso questo blog è almeno uno strumento per monitorare la situazione e stringerci attorno ai fratelli bassano.
siamo tutti con lorenzo perchè chiunque di noi si sarebbe potuto trovare al suo posto.

Anonimo ha detto...

è un messaggio di sostegno e di affetto per Lorenzo.
inutile dire quanto la notizia sconvolga e sembri assurda.
fa male non riuscire a colmare la distanza che non mi permette di
capire per quale motivo per una mezzacanna si debba rischiare la
propria vita.
io sono con Lorenzo e con tutti quelli che lo sostengono e gli vogliono bene.
Grazie Luca per aver aperto questo blog
Lucia

Luca Legnani ha detto...

ciao Arianna,

Grazie per il bel post. Poiche' siamo tutti molto ansiosi di avere notizie e quant'altro, ti prego di scriverle qui, cosi' che possano essere subito condivise da tutti.
Grazie

Stefano R ha detto...

Ciao Marco, qui ci stiamo muovendo attraverso l'ADCI per aprire un numero di conto corrente per Lorenzo.
Spero entro sera di avere notizie più precise.
Credo che che in questo momento la solidarietà vada espressa non solo a parole.
Lorenzo ha bisogno di un ottimo avvocato che riesca a difenderlo da questa assurda accusa.
E tutti noi sappiamo che gli avvocati non fanno beneficenza.
Un abbraccio

Stefano R

Yago ha detto...

Non conosco personalmente Lorenzo, ma quello che è accaduto è assolutamente inconcepibile. Dobbiamo fare il possibile per aiutarlo nel nostro piccolo.
Tieni duro.
Ago

Luca ha detto...

Ciao sono Luca , ho saputo la notizia solo oggi e pur non conoscendo Lorenzo di persona sono rimasto molto colpito dalla notizia. E' tutto il giorno che mi chiedo cosa si può fare e mi sorprendo per il silenzio dei giornali. Immagino la preoccupazione della famiglia e vi sono vicinissimo, e convinto che quest'incubo finirà presto. Un abbraccio, Luca Miniero

marco bassano ha detto...

Ciao ha tutti , sembra veramente incredibile sapere di avere tante persone vicino, il nostro lavoro ci porta ad avere relazione fortissime per pochi giorni poi magari non ti senti più , invece ti accorgi in questi momenti che tutte queste persone ci sono e aspettano solo di poterdi aiutare ... grazie ha tutti è importante per me che sono qua ha dubai sentirvi vicino , e soprattutto potere raccontare ha lorenzo quanta gente si stà muovendo per lui. ora voglio raccontare un pò cosa sta accadendo.
Ieri sono riuscito finalmente ha scegliere un avvocato , non è stato facile, perche le informazioni erano tante e capire quello giusto difficilissimo , visto anche la responsabilita del caso.
Partiamo dal principio, lorenzo era arrivato per un lavoro mercoledi 21 alle 6.30 del mattino , aveva preso il volo di corsa dopo che la conferma era arrivata la sera stessa. arrivato all'aereoporto di dubai , fermato per normali controlli gli hanno trovato un pezzo di cartina nel bagaglio mano, gli hanno chiesto se avesse qualche cosa , e lui convito e come sempre faceva gli ha detto di non avere niente. aprendo tutte le valige hanno trovato due pezzettini di fumo che assieme facevano 0,80.
questo punto è avvenuto l'arresto portato nel carcere del terminal 2 dell'areoporto di dubai, qui sono iniziati un po i problemi , perchè lorenzo come vedete dalle mail ha questo problema il crhon. Devo dire per tranquillizare un po tutti che questo non è un carcere tipo " fuga di mezzanotte"
è pulito e le guardie sono abbastanza gentili.
Il consolato ha spedito subito una lettera alla polizia spiegado il problema di alimentazione e del Crhon. Questa lettera non so se perche non arrivata al posto giusto o non capita , non ha cambiato le cose , il cibo è il tipico di questi posti , brodi di pollo spezie ecc. Lorenzo non è riuscito ha mangiare per 5 giorno.
Io sono arrivato domenica e capendo il problema , e supportato da due assistenti del consolato abbiamo preso dei panini al tonno e siamo andati in carcere. Qui in carcere non si possono introdurre alimenti, ma parlando col capo della polizia del carcere siamo riusciti a dargli questi panini.
Il capo della polizia poi ha provveduto a portare lorenzo da un dottore , e fargli una dieta.....
Il problema che il girno dopo gli hanno portato del pollo, non capiscono bene la cosa. Anche quando venivamo qua per lavoro i catering ci mettevano giorni prima di capire cosa poteva mangiare.
Lunedi , lorenzo mi ha chiamato un po giù arrabbiato , dicendomi del pollo..
Io martedi sono tornato con i mie soliti panini , e grazie ha questo assistente del console , persona che ha preso come sua questo caso mi dato la possibilita dopo il permesso del capo del carcere di dargli i panini. Lorenzo poi mi ha chiesto scusa dello sfogo della sera prima dicendomi che una guardi era uscita a coprargli una scatoletta di tonno..incredibile era tranquillo perche aveva mangiato una scatoletta di tonno..
Io dovevo tornare in italia per lavorare , dovevo visto anche i problemi di soldi , invece dalla filmaster e dalla the mob mi hanno detto di non tornare e di non preoccuparmi che quei lavori erano come fatti.... Tutte le agezie di pubblicita si stanno muovento , il ADCI.it, le amicizie vecchie e nuove .
Eallora eccoci qua, lorenzo dentro al carcere è diventato un po il riferimento sia d'andrea che è un ragazzo italiano arrestato due giorni dopo con 0,02 di fumo, sia di tutti i carcerati , lui dice perche è regista e espansivo io gli ho detto perchè è il più vecchi.. e ci siamo fatti una grossa risata..
Adesso sto aspettando notizie dall'avocato che poi vi raccontero.
Ha tutti proprio tutti da parte mia e di lorenzo e della mia famiglia vi rigraziamo .
Speriamo di riuscirlo a riportarlo ha casa il prima possibile...
P.S. mi scuso per i sicuri errori di scrittura .....

28 March 2007 07:22

arianna ha detto...

Ciao , sono le 22,45 e leggere tutti questi messaggi di solidarietà mi fanno commuovere mi tengo incollata davanti al pc come ogni sera fino tardi. Ho appena sentito Marco, che e ormai nel pallone più totale , si sta sobbarcando tutte le responsabilità , iniziative, relazioni esterne...con la sua grinta non demorde mai . Sarai stanco Marco lo sento dalla tua voce....ti sono vicina non ti preoccupare che tutto quello che stai facendo è il massimo che si possa fare . Adesso sono gli altri quelli " che contano" che devono intervenire. Oggi hanno parlato della possibilità di arrivare al processo...da 3 ai 6 mesi. Non si può è troppo rischioso. C'è anche un altro ragazzo in cella con Lorenzo , per fortuna si fanno compagnia ,un italiano Andrea De Angelis nato nell'83 neolaureato in architettura voto 110, un bravo ragazzo, i genitori gli avevano regalato un viaggio turistico per scoprire le bellezze architettoniche all'avanguardia di Dubai. Per il momento di architettura ha visto solo un carcere. Si stanno facendo coraggio a vicenda, Lorenzo si sta prendendo molto a cuore il suo stato d'animo , ha solo23 anni. Per fortuna non sono soli. Il corpo di lorenzo si sta sciogliendo , i dolori ci sono ma la sua testa è sveglia ha voglia di lavorare e allora scrive tantissimo. Delle volte a voglia anche di scherzare al telefono e ancora qualche battutta gli esce , bravo . Cerca ogni giorno di parlare con sua figlia e tira fuori tutta la forza , non di certo fisica, ma quella dell'amore. E' bravissimo non ha mai ceduto in un pianto anzi gli racconta tante storie sul del deserto che vede ogni giorno. Forse in quel momento riesce a sentirsi veramente nel deserto per essere più credibile agli occhi di sua figlia che ama tanto , che è la fonte della sua speranza e vita e in quel momento magari si sente libero. Chissa se un giorno chiami anche la tua sorellaccia, ho paura di non tenere l'emozioni e di pingere e di non riuscire a dire una parola. Devo dire un grazie a mia mamma che è così forte , la quale ci ha tramandato la sua grinta quella di non mollare mai e di credere sempre nel futuro ,negli altri ,nelle nostre possibilità e sapere che si può sempre ricominciare da zero e non si è dei perdenti per questo anzi si possono aprire orizzonti nuovi e magari più belli. Anche Paula come noi sta cercando di fare il possibile ed ogni giorno ci aggiorniamo su tutte le novità, anche lei lotta perchè esca Lorenzo e abbracci sua figlia. Forse adesso è veramente ora di andare a dormire a Dubai è l'1,40 a.m. . Mi sono chiesta che letto avrà Lorenzo cerco di immaginarmelo lì dentro , non ci riesco . Buona notte
Arianna

Stefano R ha detto...

Ciao Marco, ho scoperto che la film master ha creato un conto corrente per Lorenzo.
Adesso Roberto sta informando l'ADCI per divulgare il numero di conto.
Spero nel giro di qualche giorno di riuscire a coinvolgere il più alto numero di persone e agenzie.

Abbracciami tanto Lorenzo e digli che in questi giorni ha trovato tanti amici.

tenete duro

Stefano