venerdì 20 aprile 2007

NEWS DA MARCO

Ciao ragazzi eccoci qua ....

E' passato ormai un mese , e io ho smesso un po' di scivere nella paura e la certezza di dirvi sempre le stesse cose...
La novita' e' che riuscito a fare qualche giorno di lavoro , cosi da
permettermi il mio mantenimento in questa citta', e forse anche un po' di
spensieratezza.
Con questi lavori mi sono riuscito a coprire l'hotel fino al 17, ora grazie al cielo con tutta la solidarieta' e amicizia che ci circonda ho trovato un appoggio per qualche giorno da una amica comune , una ragazza italiana che vive qua da tempo. Chiara si e' resa disponibile dal primo istante che l'ho chiamata: mi ha messo ha disposizione casa sua per quanto possibile. Ho deciso di affittare una splendida macchina rosso fammante , che mi permette di muovermi in questa citta immensa , fatta di traffico e kilometri di starade. Questa mi da la possibilita di raggiungere lorenzo in qualsiasi momento e di di risparmiare qualche soldo (visto il prezzo mensile esiguo).
Una frase che continuo ha ripetere a tutte le persone che incontro, dopo
avere spiegato la situazione , "in mezzo alla merda spuntano sempre i fiori ", ed e'
assolutamente vero .La prova siete voi, le persone che incontro e mi sono solidali e nel loro piccolo mi aiutato, tipo la ditta con cui ho lavorato (la VIP);
con loro ho collaborato per qualche giorno , forse nel momento piu' difficile di
questo periodo: ero sempre al telefono, agitato e questa cosa per la prima
volta, visto il mio modo di lavorare , trapelava benissimo.
Loro non hanno battuto ciglio, ho saputo solo ora che sapevano tutto ma non
hanno mai detto niente, anzi... Mirna, la responsabile , ha cercato sempre di
organizzarmi le giornate in base alle visite da Lorenzo (solo dopo mi ha confessato) Il regista, Alan, che a fine lavoro mi ha preso da parte e dopo i complimenti di circonstanza mi ha chiesto se avevo bisogno di qualsiasi cosa e mi ha raccontato le sue esperienze in queste situazioni , amici, conterranei ecc.......... UN FIORE!
Andrea e' un padre di famiglia , vive qua da qualche anno anche lui e mi ha
ospitato per una notte; lui non lo conoscevo , e' amico di un amico, mi ha aperto casa mi ha fatto conoscere la sua splendida famiglia , e si e' reso diponibile per aiutarmi...incredibile un altro FIORE......
Ora sono qua che aspetto come voi notizie , ogni girno sento lorenzo col suo
altelenante umore, e' importante dire una cosa: ci sono varie voci che dicono cose assurde , come che lorenzo avesse altre quantita', che se le fosse nascoste addosso nelle scarpe, che avvesse la fedina penale sporca , che era stato preso gia' in america con la stessa droga ecc ecc..
Tutte falsita'. Nulla e' vero, se non le cose che vi abbiamo detto e che gli avvocati confermano e che il giudice qui ha scritto sui verbali: 0,8g di Hashish all'interno della valigia ....
Pero' come dicevo non potrebbero nascere quei fiori se non ci fosse la merda....

Vi voglio bene ......

Marco

11 commenti:

Anonimo ha detto...

Non conosco Lorenzo, non sapevo assolutamente nulla di lui, ma gli sono vicina... resisti resisti resisti .. i tuoi cari i tuoi amici ti vogliono bene e ti aspettano!

Anonimo ha detto...

Caro Marco,

ti preghiamo di mandare un grosso abbraccio a Lorenzo e di dirgli che Paola e la bambina non sono sole, credo che per lui sapere questo sia molto importante....lo aspettiamo a casa al più presto e - per quanto difficile e duro - tenete duro, cercate di rimanere lucidi e con i nervi saldi, senza dar troppo peso alle crudeltà gratuite che dicono le persone stupide.
Un grande abbraccio anche a te e saluti a Chiara.

Silvia e Luca de Angelis

marianna ha detto...

un abbraccio forte a te e lorenzo
krishna e marianna

Anonimo ha detto...

www.myspace.com/adrboys

ABBIAMO MESSO IL BANNER SUL NOSTRO SPAZIO, A SOSTEGNO: SI FA QUEL CHE SI PUO'.
CIAO

arianna ha detto...

Caro Pacone,

mi manchi tanto , la tua lettera mi ha commosso avrei tanto voglia di abbracciarti e di dirti che sei un uomo favoloso con grandi risorse e che il tuo esempio ci tiene in piedi . Stai raccogliendo fiori in tutta quella m...in cui siamo capitati perche il fiore più bello sei tu e tutte queste persone adorabili si danno perchè hanno percepito che davanti hanno una persona vera, che sta rinunciando a tante cose pur di stare vicino a Lorenzo. Vorrei essere lì e girare per Dubai con la tua macchina rossa che immagino che sia piena di carte , bottiglie di acqua vuote e quant'altro , ma questa volta non ti sgriderei te lo giuro.
Adesso non posso più farti da sorella rompiscatole sarai tu che darai delle lezioni di vita a tutti noi. La mamma la vedo tutti i giorni con i suoi occhi tristi ma con il suo corpo battagliero non si vuole piegare vuole sperare che arrivi un giorno una bella notizia su Lorenzo anche se ancora sembra molto lontana. Vogliamo che torniate a casa, il tempo sta diventando troppo lungo. Abbraccia forte Lorenzo fagli capire che quello che stai facendo tu li , lo stiamo facendo anche noi qui.

Sei il mio grande tesoro e il mio piccolo fratello.
Arianna

Marco Bosc. ha detto...

Ciao Marco, un salutone anche al mitico Lorenz, ancora incredulo di ciò che vi stia accadendo, cerco di tenermi informato su quanto accade, leggendo i quotidiani e internet oppure quelle poche volte che mi riesce di incontrare la vostra mamma Miranda, che forza che siete ragazzi come si dice "l'unione fa la forza" e io mi unisco a voi assieme a tutta la mia famiglia Marco Bosc. da Cesena

Adriano Mestroni ha detto...

Grande Marco. Sei un macigno. La tua positività non può che annientarla la merda. Un abbraccione a Lorenzo. Ricorda di mandarci l'indirizzo.

dario ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
dario ha detto...

ciao,

non sapevo nulla di questa storia,
l'ho scoperta per caso. Non vi conosco, non conosco Lorenzo. Ma è facile capire quanto state male e quanto vi state battendo.

ho provveduto a linkarvi nel mio blog, che non è tanto, ma è tutto ciò che posso fare oltre a spargere la voce in giro.

sono vicino a tutti voi, ho gli occhi lucidi a leggere questa e le altre lettere.

siete fantastici. resistete ragazzi. resisti Lorenzo.

se c'è qualcosa da fare, nel mio piccolo, sono qui.

giuliano ha detto...

un saluto a te marco, anche se non ti conosco ma fa lo stesso.... continuo a seguire la vicenda quotidianamente.. un abbraccio ad arianna e a lorenzo, tieni duro, ti aspetto sul campo di calcio

Anonimo ha detto...

questa vicenda mi ha scosso fin dall'inizio perchè anch'io soffrivo di una malattia simile, la colite ulcerosa, che per via di varie complicazioni, mi ha ridotto su una sedia a rotelle. Non so che dire... solo che spero che tutto si risolva il prima possibile.